Questa è la pagina dedicata allo scambio francofono. Il progetto Chantier Jeunes-francophones è uno scambio francofono che coinvolgerà 20 giovani valdostani e 20 giovani francesi dai 14 ai 18 anni e i relativi accompagnatori. Di seguito la descrizione fatta dai ragazzi italiani che hanno partecipato all’esperienza:

 

Aosta – Breteuil  : Il racconto di due settimane di scambio e alcuni consigli pratici su come sopravvivere a 15 giorni di Chantier Jeunes Fracophones

 

Chantiers Italia

Gli Chantier in Italia, sono stati suddivisi in quattro località. Gli chantier di Saint-Oyen e Gignod hanno visto i giovani volontari italiani e francesi ritinteggiare le staccionate della stalla di proprietà dell’Institut Agricole Régional ed del MAIN (Museo delle Maschere). Invece i volontari del quartiere Cogne hanno proseguito il lavoro di verniciatura cominciato durante lo Stage e realizzato un murales per abbellire la struttura al centro dei giardinetti. A Ollignan invece hanno avuto la possibilità di cimentarsi nel giardinaggio presso la Fondazione Sistema Ollignan, in compagnia di persone con disabilità.

Consigli pratici:

  1. Occhio alla vernice, come colora perfettamente le staccionate, anche la pelle non rimane illesa;
  2. Se la fatica vuoi dimenticare, almeno una barzelletta devi imparare e un mimo ci devi adattare se il francese non basta per comunicare;
  3. Se tieni alla tua costosa manicure, portati i guanti da lavoro perché ne avrai bisogno.

Rafting

Nel pomeriggio di giovedì 3 Agosto,  i giovani francesi e italiani si sono recati a Villeneuve, per fare Rafting. Dopo un breve corso di sicurezza, divisi in sette gommoni è cominciata l’avventura in Dora fino a Sarre. L’attività è stata molto apprezzata, in particolare dai giovani francesi infatti per molti di loro è stata la prima esperienza.

Consigli pratici:

  1. Un pantalone di riserva ricordati di portare, perché tra la pallavolo e il rafting si possono rovinare;
  2. Anche tu vedi la prospettiva di cadere in acqua come la peggiore allora non preoccuparti perché sarai sempre in buona compagnia, sia sul gommone sia catapultato fuori da esso;
  3. Partendo, non stare a preoccuparti del tuo look, perché tanto appena indossata la muta, assomiglierai a un pinguino;

Serate danzanti

Diverse serate sono state dedicate al ballo, dai balli tradizionali di tutta Europa alla musica latino-americana per finire con il dj-set, le serate sono sempre state occasione per conoscerci meglio e rompere il ghiaccio.

Consigli pratici:

  1. Se musica buona vuoi ascoltare il dj si dovrebbe presentare;
  2. Se non conosci neanche i tuoi balli tradizionali, non ti preoccupare ci sarà qualcuno pronto ad insegnare;
  3. Se sei stanco di ballare siediti pure per giocare.

Scoprire la Valle d’Aosta

In molteplici occasioni, specialmente i francesi hanno avuto la possibilità di conoscere, vivere e apprezzare le bellezze, che la nostra regione può offrire. In primis Aosta, attraverso una caccia al tesoro molto divertente  e  la Foire d’été, successivamente a Vertosan abbiamo visitato l’alpeggio della famiglia Vierin, dove viene prodotta la Fontina D.O.P., qui abbiamo scoperto le tradizioni contadine della valle e assaggiato i loro buonissimi prodotti. Un pomeriggio siamo stati ospiti del MAV di fénis, qui abbiamo potuto vedere la radizione artigiana valdostana. Infine  la domenica tutto il gruppo ha effettuato un breve escursione al lago d’Arpy, accompagnati dalle guide esperte del CAI di Verres.

Consigli pratici:

  1. Studiati un vocabolario di francese se il tesoro vuoi trovare perché durante la caccia gli indizi non sono così facili da interpretare;
  2. Ricordati che al MAV non solo puoi imparare ma anche scappare dall’afa estiva;
  3. Alla Foired’été ricordati di essere sempre un bravo cicerone se i francesi non vuoi annoiare;
  4. Se in alpeggio vuoi arrivare, senza faticare assicurati prima che i pulmini ce la possano fare;
  5. Ricordati che una volta arrivato, nonostante l’acqua possa sembrare limpida ed invitante se un bagno cerchi di fare avrai vinto un raffreddore;
  6. Se in svizzera proprio non sai cosa fare compra il cioccolato per ingrassare.

Chantier Francia

Il chantier francese si è svolto a Breteuil-Sur-Ition (Alta Normandia), dove è stata ripristinata una “maré”, un’area naturale, paludosa, tipica della zona. Per ricreare un habitat adatto ad ospitare le specie vegetali ed animali autoctone. La mole di lavoro è stata notevole, ma gli intrepidi volontari hanno affrontato con energia e volontà il lavoro a loro assegnato, portando a casa un grande risultato.

Consigli pratici:

  1. Una k-way ti devi portare se una doccia inaspettata non vuoi affrontare;
  2. Se vuoi riportarti a casa tutte le dita un paio di guanti potrebbero esserti di aiuto;
  3. Se dopo il cioccolato svizzero la tua linea non è più perfetta, non ti preoccupare perché qui faticherai come in palestra.

Soirée filles e garçons

Diverse serate sono state organizzate da noi ragazzi, la prima serata è stata organizzata delle ragazze, che hanno “regalato” ai ragazzi una meravigliosa serata di trucco e parrucco!!! Poi è toccato ai mashietti che hanno preparato per le donzelle una serata all’insegna della paura, ad attenderele c’erano prove fisiche e intellettuali il tutto in uno scenario tetro, all’interno di un’enorme villa, adibita fino a una decina di anni fa a casa di riposo.

Consigli pratici:

  1. Se sei un ragazzo e non ti vuoi truccare, non ti preoccupare che ti potrai vendicare;
  2. Se non ti piacciono gli horror non ti preoccupare i ragazzi non sanno spaventare;
  3. In tempo ti devi preparare se una sorpresa vuoi fare.

Uscita in Quad

Un’attività parecchio piacevole è stata l’uscita in quad in Francia. Dove ci siamo divertiti ad affrontare impervie strade sterrate con dei quad 125cc. Ad alta velocità!

Consigli pratici:

  1. Attenzione devi fare se non vuoi cappottare;
  2. Se la vittoria vuoi ottenere, a una gara tra nazioni ricordati di prendere la scorciatoia e di barare;
  3. Se sul quad non sai andare non ti preoccupare perché l’istruttore ti insegnerà a guidare.

Verneuil – Caburg

Due giornate sono state riservate alla visita di Caburg e Verneuil (Normandia). Abbiamo visitato due note località turistiche della Normandia, dall’architettura  in stile medievale. Inoltre,  a Breteuil e Verneuil, il gruppo è stato ricevuto dai sindaci, in municipio, dove i primi cittadini hanno promosso le attività di volontariato giovanile e di scambio francofono.

Consigli pratici:

Verneuil

  1. Se dal vento ti vuoi rifugiare, entra in bar a mangiare;
  2. Se in tv vuoi andare MO.TV ti può intervistare;
  3. Vietato l’alcool se non con i sindaci.

Cabour

  1. Se nell’oceano vuoi andare ricordato sempre di continuare a nuotare;
  2. Il sole non ti farà scottare quindi la crema non ti portare;
  3. Un consiglio per cenare: La spiaggia è il posto ideale.

Michel, Honorine, Gioele, Sara, Chiara, Christian, Edmond, Giorgio, Sebastian e Sabina.

Ecco il video prodotto da MO.TV, durante le due settimane di “Chantier Jeunes Francophones”, un racconto dettagliato, con interviste ai partecipanti, un bel riassunto dell’esperienza fatt!!! Il video è stato prodotto dai ragazzi con la supervisione e la guida degli esperti “animateurs video” di MO.TV.fr:

Da venerdì 27 a domenica 29 ottobre 2017, tutti i giovani e gli animatori dello scambio francofono si sono ritrovati ad Aosta presso la Cittadella dei giovani per dare una “restitution”pubblica del progetto. Le attività sono state molte, ma soprattutto tanta era la voglia di ritrovarsi e di passare del tempo assieme!!

Ecco un video che riassume la serata di restitution:

https://www.bobine.tv/index.php/player/16/5791

Progetto in collaborazione con: